sabato 5 gennaio 2019

Parliamo di un dolce invernale: lo zuccotto di pandoro. L’invitante ricopertura al cioccolato che riveste l'esterno di questo dolce nasconde un involucro fatto di pandoro con una delicata e profumata crema alla ricotta e arancia.

INGREDIENTI (per uno stampo da 17 cm ed alto 7 cm)
Pandoro da affettare 200 g 
Zucchero a velo per spolverizzare q.b.

PER IL RIPIENO
Ricotta vaccina 450 g 
Cioccolato fondente 100 g 
Zucchero a velo 100 g 
Arance (scorza e succo) 1

PER LA RICOPERTURA
Cioccolato fondente 140 g 
Panna fresca liquida 140 g

PREPARAZIONE
Per preparare lo zuccotto di pandoro iniziate dal ripieno: se la vostra ricotta fosse troppo ricca di siero allora mettetela a scolare in un colino, riponendo il tutto in frigorifero per un’oretta, in questo modo perderà il liquido. Trascorso il tempo cambiate, o asciugate, la ciotola e setacciate la ricotta. Unite poi lo zucchero a velo e mescolate per incorporarlo. Tritate grossolanamente il cioccolato fondente e unitelo. Dopo aver mescolato ultimate il composto grattugiando la scorza d’arancia (tenetela da parte perché poi dovrete utilizzarne il succo). Rimestate un’ultima volta e tenete da parte il ripieno.
Passate adesso a tagliare il pandoro: eliminate la prima fettina posta in cima dove c’è la crosta, poi ottenete 4 fette spesse circa 1 centimetro e tenete da parte quella più piccola. Dividete a metà le altre 2 fette e con l’ultima, ovvero la più grande, potrete invece ottenere un disco che farà da tappo, basterà utilizzare un coppapasta del diametro di 11,5 cm. Adesso che avete tutto pronto passate alla composizione dello zuccotto: in uno stampo da zuccotto semi sferico, posizionate sul fondo la fetta più piccola. Poi incastrate le fette tagliate a metà come a formare un muro che riveste le pareti dello stampo. Versate la crema all’interno e livellate accuratamente la superficie, dopodiché poggiate in cima la fetta che avete coppato, pigiate delicatamente per compattare il tutto e avvolgete con pellicola trasparente. Lasciate riposare in frigorifero per 2 ore.
Trascorso questo tempo, riprendete lo zuccotto di pandoro, togliete la pellicola e capovolgetelo con attenzione su una gratella posta su un piatto. Spremete e filtrate il succo dell’arancia avanzata, ne occorrono soltanto 30 g, e poi spennellate la superficie dello zuccotto; infine rimettete nuovamente in frigorifero, senza coprire.
Nel frattempo passate alla copertura: spezzettate il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria, quando sarà fuso spegnete la fiamma e unite la panna versandola a filo e mescolando di continuo. Dopodiché riprendete lo zuccotto e ricopritelo con questa crema, lasciando che sgoccioli sul piatto posto sotto la gratella.
Poi levigate con la spatola e infine spolverizzate la superficie con un po’ di zucchero a velo, se lo gradite: il vostro zuccotto di pandoro è pronto per essere servito.
Lo zuccotto di pandoro si conserva in frigorifero per 2-3 giorni, sarebbe meglio coprirlo con una campana di vetro. Si sconsiglia la congelazione.

0 commenti:

Posta un commento

I più letti