venerdì 26 ottobre 2018

Lo Chef Donato Carra non è solo protagonista dello star system ma, sempre di più, si impegna nel sociale per usare la sua visibilità in importanti progetti solidali. 
In collaborazione con la Divella S.p.a, infatti, ha dato vita a una giornata per i bambini autistici creando, sabato 17 novembre alle ore 17:30 presso la sede della cooperativa "Perla" di Bari,  un laboratorio-day dove i piccoli aspiranti chef si cimenteranno nella realizzazione di un tiramisù. 
"Il fatto che i bambini con autismo siano meno 'equipaggiati'" commenta lo Chef Carra "degli altri bambini per interagire socialmente non significa che le loro possibilità di apprendimento siano irrimediabilmente compromesse. Significa, invece, che necessitano di strategie didattiche diverse rispetto a quelle normalmente adottate per i bambini con sviluppo tipico. Ma a volte la stupidità umana non lo comprende".
Sempre di più i protagonisti del mondo della gastronomia come la Divella si dedicano a iniziative di solidarietà, a livello cittadino o nazionale, ideando progetti o contribuendo a quelli di altri e lo Chef Donato Carra, Corporate Chef del famoso brand pugliese, è sempre stato uno di loro. Un sabato pomeriggio, quindi, da ghiottoni per questi piccoli aspiranti Chef che armati di scodelle, fruste, uova, cacao, latte al cioccolato, savoiardi e altre amenità si catapulteranno nel mondo culinario per cimentarsi nell’impresa tra le più gradite: preparare un tiramisù. 
Il laboratorio di cucina è forse l’attività più gratificante per un autistico che, di solito, è sempre molto interessato al cibo e soprattutto  goloso di dolci e questo le loro mamme lo sanno bene. Fin da piccoli hanno un debole per la cucina e anche i più pestiferi attorno ai fornelli si acquietano. Magari fanno capricci a tavola oppure sono talmente selettivi che si nutrono come uccellini ma c’è sempre qualcosa che li attrae, la preparazione di un cibo, le stoviglie colorate, le pentole d’alluminio da usare come bonghi ecc. 
"Nella preparazione i bambini" continua lo Chef Carra "possono anche tirar fuori la loro vena creativa ad esempio nel decorare il tiramisù con bottoncini o gocciole di cioccolato, smarties ecc. E poi si potranno impegnare con i savoiardi che vanno accuratamente adagiati sulla teglia e soprattutto ammorbiditi con del latte (al cioccolato)". 
A ravvivare ulteriormente la giornata saranno le opere dell'artista Francesco Laforgia, un artista che, sin da piccolo, accompagnato da suo padre, ha frequentato i laboratori di diversi artisti, iniziando, quindi, a mettere in pratica l’arte della pittura e della scultura, condividendo questa grande passione, continuando ancora oggi a scolpire e a dipingere sogni. Appuntamento, quindi, il 17 novembre.

0 commenti:

Posta un commento

I più letti