venerdì 19 giugno 2020

Per ottenere un caffè espresso di alta qualità bisogna assolutamente iniziare da origine, specie e metodi di lavorazione dei chicchi di caffè verdi.

Solo successivamente, quando i chicchi sono stati selezionati avviene quello comunemente chiamato processo di decaffeinizzazione. Attraverso questo processo si arriva ad avere meno dello 0,1% di caffeina all'interno dei chicchi verdi.
Questo avviene mediante l'utilizzo di un solvente, i più usati sono:
- Acqua
- Acetato di etile
- Anidride carbonica (liquida o supercritica)
- Diclorometano
Tutti questi metodi alterano (chi più e chi meno) il sapore finale in tazza, conoscerli e sapere che modifiche apportano è di vitale importanza per poter selezionare un ottimo caffè decaffeinato.

Link:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio CN

I più letti